Legislazione regionale

Le competenze amministrative sulle aree riconosciute di uso civico sono passate alle Regioni a statuto ordinario con il D.P.R. 15 gennaio 1972 n.11 e con il D.P.R. 24 luglio 1977, n.616.  Le Regioni a Statuto speciale avevano fin dall’origine talune competenze in materia, e ne hanno ricevute altre con leggi speciali contemporaneamente al trasferimento delle stesse competenze alle Regioni con statuto ordinario.

Talune Regioni si sono date nel tempo una legge specifica sull’argomento, altre non lo hanno ancora fatto, ma disciplinano taluni aspetti della materia all’interno di provvedimenti con

Di seguito le norme in materia di usi civici e proprietà collettive  in vigore nelle singole Regioni e Province autonome:

Valle d’Aosta

Piemonte

Lombardia

Provincia autonoma di Trento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *