Provincia autonoma di Trento

La Provincia autonoma di Trento ha la potestà di emanare norme legislative in materia di usi civici, come di masi chiusi e proprietà familiari dall’art. 11 dello Statuto speciale per il  Trentino Alto Adige, emanato con Legge costituzionale 26 febbraio 1948, n. 5. La stessa norma dà alla Provincia potestà legislativa in materia di miniere, cave e acque minerali e termali. Il passaggio di competenze in materia di usi civici  dallo Stato alle Province autonome di Trento e Bolzano fu disposto con il D.P.R. 17 luglio 1952 n. 1064 (Norme di attuazione dello Statuto speciale per il Trentino- Alto Adige in materia di usi civici).

La legge attualmente in vigore sull’amministrazione dei beni di uso civico è la Legge provinciale 14 giugno 2005 n. 6, che detta anche norme speciali per le Comunità di Spinale e Manez. Per la sua esecuzione è stato emanato un dettagliato regolamento con il Decreto del Presidente della Provincia 6 aprile 2006 n. 6-59/Leg.

Altre norme importanti per la disciplina degli usi civici nell’ordinamento della Provincia autonoma sono la Legge provinciale sulle cave del 2006, la Legge provinciale in materia di ambiente del 2007, la Legge provinciale 4 marzo 2008 n. 1 sulla pianificazione urbanistica e il governo del territorio e la Legge sul commercio del 2010.

Tra la normativa di dettaglio si può citare il Decreto del Presidente della Provincia in materia di pesca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *